Aggiornamenti autunnali delle mappe – 12. Settembre 2022

Ciao a tutti, vi auguro un buon finale di stagione outdoor in Europa quest'anno. Per rendere il tutto ancora migliore, ho fatto dei test approfonditi con diversi dispositivi GPS Garmin sul mio manubrio, cercando di migliorare ancora di più la visibilità, soprattutto perché sui nuovissimi Garmin Edge 1040 ed Explore 2 gli schermi sono cambiati un po' nelle loro caratteristiche.

Ecco un elenco dei principali cambiamenti:

  • Tutti i downlaod di Windows sono nuovamente firmati. Apparentemente Sectigo è solo un'altra azienda con poco personale, ma un mese dopo aver fornito loro tutti i dati, hanno finalmente terminato l'autorizzazione, per cui l'avviso sui download dovrebbe scomparire man mano che il nuovo certificato di firma del codice viene riconosciuto da Microsoft (ci vorranno diverse migliaia di installazioni).
  • Strade residenziali: prima erano bianche in alcuni layout e grigie in altri. Sui nuovi dispositivi edge, a seconda della posizione del sole, le strade bianche erano un po' difficili da identificare. Quindi ora le ho rese grigie per tutti i layout.
  • Il Garmin edge 1040 / explore 2 ha purtroppo ridotto di molto la funzionalità di ricerca. Mancano molte categorie (prima dell'ultimo aggiornamento del firmware la ricerca non funzionava affatto con le mappe non Garmin o con le mappe Garmin più vecchie - almeno questo è stato risolto) e sono state introdotte alcune nuove categorie. Non ho scoperto come rendere ricercabili i negozi di biciclette, ma sono riuscito ad aggiungere: Punti di rifornimento idrico, Aria compressa, Noleggio biciclette (trasporto), Ricarica eBike (trasporto), Stazioni di riparazione (qui si trovano ora negozi di biciclette e officine di riparazione di biciclette) e Parcheggio biciclette (trasporto). Queste sono nuove categorie ricercabili solo sui nuovi dispositivi edge. Non in Basecamp o nei modelli più vecchi (tuttavia questi punti vengono visualizzati in categorie diverse sulle unità più vecchie, come spiegato qui: https://openmtbmap.org/about-2/enpois-search-structure-depois-suchstruktur-espois-search-structure-espois-search-structure/ ). Ci sono voluti molti tentativi per capire come renderli ricercabili sui nuovi modelli edge.
  • Ho nuovamente rimosso i nomi, a volte lunghi, delle relazioni (percorsi) tra mtb/hiking/bici dalle istruzioni di percorso. Invece ora, se si segue un percorso, viene indicata solo l'abbreviazione (ad esempio EV6) e C.R per il percorso in bici, M.R. per il percorso in mountain bike, H.R per il percorso a piedi. Oppure, ad esempio, M.H.R per un percorso che fa parte sia di un itinerario per MTB sia di un itinerario escursionistico. Quando si passa il mouse sul percorso, si ottengono comunque i nomi completi delle relazioni tra i percorsi (ad es. Donauradweg EV6,...).
  • Modificato leggermente il colore verde utilizzato per i sentieri per mtb. È davvero difficile trovare un colore ben visibile se non utilizzando il blu (per non confonderlo con le caratteristiche dell'acqua) o il rosa (poiché il rosa e il blu-viola sono utilizzati di default per le tracce/percorsi sui dispositivi Garmin). Il nuovo verde funziona un po' meglio.
  • È stata aumentata la larghezza delle curve di livello per i layout ampi.
  • Se si seleziona l'opzione Evita strade non asfaltate, ho aggiunto un'eccezione per molte strade che, se sono più corte di 30-200 m, non vengono evitate (sia in OpenMTBMap che in VeloMap). Questo serve a rendere percorribili brevi tratti non asfaltati che non siano troppo difficili (senza salite o altro - che saranno escluse a prescindere dalla lunghezza).
  • In generale, ho reso gli edifici di un grigio più chiaro in tutti i layout - sono ancora abbastanza visibili su tutti i dispositivi Garmin che ho provato la mappa (etrex 30, etrex 25 touch, Oregon 600, Edge 1040, Garmin Fenix 6x, Garmin Vista HCx) e alcune modifiche di colore più sottili.

Nelle prossime settimane lavorerò per migliorare i simboli di visualizzazione dei POI e i livelli di zoom. Ho già impiegato oltre 40 ore di lavoro per i test, ma me ne servono altre 40-60 per completarli. 

 

Alcune schermate che mostrano la differenza - a Losanna:

The new wide legacy layout on OpenMTBMap

rispetto al vecchio layout legacy ampio:

The old wide legacy layout on OpenMTBMap

Test dei layout su Edge 1040/Edge Explore 2 e alcune informazioni generali sulla nuova generazione Edge con l'utilizzo di OpenMTBMaps o VeloMaps.

Calculating a Route on the Edge devices same time

 

 

Oh sì, e i nuovi dispositivi Edge? L'Edge Explore 2 e l'Edge 1040 hanno lo stesso processore/chipset. Se si calcola un percorso, la velocità sarà identica e anche il percorso sarà identico. Poiché il display dell'edge explorer 2 è più piccolo, il panning della mappa è un po' più veloce. Mentre l'edge 1040 costa attualmente circa 500 euro, l'edge explorer costa circa 230 euro, meno della metà. Dal punto di vista delle funzioni, mancano soprattutto alcune funzioni di allenamento. Ho comunque rimandato indietro l'explore 2 per i seguenti motivi:

La durata della batteria dell'explore 2 è buona, ma non eccezionale. L'autonomia è di circa 12-20 ore (a seconda dell'intensità della retroilluminazione). La batteria è semplicemente molto più piccola di quella dell'edge 1040. L'Explore 2 non dispone di un sensore di luce ambientale, quindi è necessario impostare la retroilluminazione all'80% in modo permanente. In realtà al 100% è un po' più leggero rispetto all'edge 1040, ma la differenza è difficile da notare. Credo che la tecnologia sia identica. Il 1040 ha ovviamente un display più grande di 0,5 pollici. Ha il doppio della memoria, 32GB contro 16GB. Penso che 16 GB siano sufficienti per chiunque, tranne se lo si utilizza anche per lo streaming di musica in cuffia tramite Bluetooth.

L'edge 1040 ha una bussola elettromagentica, mentre l'edge 2 ne è sprovvisto, il che è importante solo se non ci si muove e non si gira. La ricezione del GPS sull'edge 1040 è migliore, se si utilizza il GPS multibanda. Tuttavia, questo consuma più batteria (ma l'edge 1040 ha un'autonomia pazzesca: si possono ottenere facilmente diversi giorni di guida, forse una settimana).

Il Garmin Edge originale era davvero limitato, l'edge 2 no. Le differenze rispetto al 1040 sono davvero minime. Non prendete il Solar Edge 1040 perché lo schermo è un po' più difficile da leggere - e la durata della batteria è comunque sufficiente sul 1040 normale. Ho restituito l'Edge Explore 2 prima di ricevere l'aggiornamento del firmware - non sono sicuro che la ricerca dei POI sia già stata risolta o meno (sono sicuro che lo sia sul firmware beta 6.x). Poiché il software è (a parte le funzioni mancanti) identico a quello del 1040, sicuramente sarà introdotto troppo presto o lo è già stato.

Ci sono altre caratteristiche mancanti (come Stamina, profili illimitati invece di 3, cambio Di2/Ant+, segmenti live Strava, allenamenti strutturati, connettori per la batteria sul supporto) che non hanno importanza se non si usano.

 

La scelta tra Oregon 600/700 e i nuovi dispositivi edge è ancora difficile. Per le escursioni mi ha infastidito molto il fatto che i dispositivi edge non abbiano un pulsante rapido per bloccare lo schermo. Premere a lungo un pulsante e poi bloccare lo schermo è piuttosto noioso. In caso di forte pioggia l'Oregon è molto più facile da usare.  L'autorouting è diverso, ma la qualità, la velocità e la distanza massima sono le stesse. Naturalmente all'Oregon mancano tutte le funzionalità di allenamento. La ricerca dei POI è migliore sull'Oregon. Seguire una traccia è molto meglio su edge - seguire un percorso è un po' meglio perché ora mostra anche le frecce - quindi se si pianifica un percorso che forma, ad esempio, un 8, ora è molto più facile vedere quale strada seguire (prima bisognava guardare il nome della strada). La visibilità del display è diversa: sull'Oregon la retroilluminazione è molto meno necessaria, ma la durata della batteria dell'Edge è sufficiente per tenerlo sempre acceso. 

Un po' problematico è che l'Oregon sta aumentando di prezzo da molti anni e non ha visto aggiornamenti sostanziali. Inoltre è molto più grande, è necessario un cavo Mini-USB e portare con sé un caricabatterie quando si viaggia.

 

Per quanto riguarda gli altri dispositivi Garmin, state alla larga dalla serie etrex: la serie etrex touch è una vera e propria schifezza IMHO, un enorme downgrade rispetto all'etrex 30 (più lento, difficile da usare, mancante di funzioni, buggato) e con una durata della batteria molto peggiore rispetto ai vecchi dispositivi etrex, persino peggiore dell'Oregon 600, anche se con uno schermo molto più piccolo. Non ho mai visto una ragione per le ingombranti serie GPSMaps 60,62,64,66. Per le escursioni mi piace ancora il mio Oregon 600, mentre per la mountain bike/la bici da strada preferisco usare il nuovo Edge 1040. E finalmente l'USB-C sui nuovi dispositivi Edge è davvero ottimo.

 

 

 

Elenco di altre modifiche alle mappe:

  • Le mappe in lingua inglese del Marocco presentavano alcuni bug. Corretto. Ho dimenticato che il Marocco utilizza tre lingue (latino, berbero e arabo) e questo ha causato un pasticcio.
  • highway=disused:path/footway/track con mtb:scale/mtb:scale:uphill mostrava ancora le valutazioni mtb:scale senza il percorso. 
  • Per highway=residential/service i ponti venivano mostrati prima dell'autostrada vera e propria quando si faceva lo zoom.
  • Per highway=primary, secondary, tertiary ora le etichette stradali sono mostrate anche alla risoluzione 23. Ciò ha richiesto l'aggiunta di alcuni nuovi tipi di linea ai file .typ. In questo processo si è anche scoperto che per la VeloMap su alcuni dispositivi i percorsi molto difficili non venivano visualizzati affatto. Anche questo è stato corretto.
  • A volte le ferrovie (industriali) venivano mostrate un po' troppo presto quando si effettuava lo zoom.

 

 

 

2 comments to Aggiornamenti autunnali delle mappe – 12. Settembre 2022

Leave a Reply